Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
Interviste

Profilo dell'Architetto e Designer Lorenzo Bellini

STYLE REPORT:
Perché lei -Architetto di professione- preferisce creare come Designer?
BELLINI:
Non penso sia così: sono architetto ed amo fare architettura. Non sempre fare dell’architettura risulta facile: burocrazia, budget, tempi lunghi. Il Design ha tempi diversi, i prodotti frutto di creatività si confrontano in tempi brevi, il controllo del prodotto risulta più immediato e semplice. Probabilmente é questa la ragione per la quale mi dedico sempre di più al Design. Ma credo che in fondo mi affascini tutto ciò che comporta creatività: anche il disegno di una barca a vela.
STYLE REPORT:
Da dove viene l’ispirazione per un nuovo mobile, per una nuova collezione?
BELLINI:
Generalmente nuovi modelli, oggetti, arredi sono frutto di un processo ben definito che fa riferimento al mercato o ad un progetto di arredo architettonico più ampio; l’ispirazione si fonda su questi presupposti e si confronta continuamente con una metodologia progettuale che é il frutto di 35 anni di professione e „sofferenza“ totale.
STYLE REPORT:
Il suo materiale preferito -forse un legno particolare- con il quale ama lavorare?
BELLINI:
Adoro tutti i materiali, utilizzo tutti i materiali, preferibilmente quelli per i quali la mano -artigianale- dell’uomo é in grado di conferire preziosità e valore aggiunto.
STYLE REPORT:
Secondo lei cosa vuol dire „stile personale“ di un artista? Ha forse a che fare con un’immagine o tratti particolari riconoscibili?
BELLINI:
Alcuni Architetti/Designer hanno effettivamente degli stili inconfondibili, elementi ricorrenti sono facilmente riconoscibili nelle loro opere. Non è però il mio caso. Penso che nei miei lavori sia riconoscibile una sorta di atmosfera, di „touch“ che non é definibile materialmente, ma che si traduce effettivamente in una sorta di „griffe“.
​STYLE REPORT:
Su cosa sta lavorando attualmente?
BELLINI:
Attualmente sono impegnato nella progettazione architettonica e di Interior di circa 20 progetti alberghieri, in tutto il mondo, nel disegno di nuove collezioni di mobili, imbottiti, lampade, rubinetti, tessuti etc. Per il mio studio è un momento di grande fermento creativo.
STYLE REPORT:
Quale dei suoi progetti le ha dato la maggiore soddisfazione?
BELLINI:
Tutti i miei progetti fanno parte di me, nessuno prevale sull’altro. Il mio precorso è un continuo mettersi in discussione in sfide successive, una continua curiosità nel percorrere strade diverse.
STYLE REPORT:
Si dice che più è interessante una collezione dal punto di vista commerciale, meno è interessante per l’artista. Lei è d’accordo?
BELLINI:
Non sono generalmente d’accordo in quanto io non disegno per soddisfare il mio ego, ma per creare oggetti, spazi, architetture rivolte all’utilizzatore! Il mio ego è soddisfatto quando chi utilizza questi oggetti, spazi, architetture ne apprezza i requisiti e contenuti funzionali, estetici e perché no, economici.
STYLE REPORT:
Chi è il suo critico più severo? All’opinione di chi lei tiene in modo particolare?
BELLINI:
Per alcuni versi le mie figlie: una critica mai dichiarata, di cui però sento il peso. Il complimento o l’apprezzamento che considero più importante è quello di chi possiede, utilizza o vive in un ambiente da me concepito.
STYLE REPORT:
C’è un Designer o Architetto, che apprezza più di altri? E se sì, perché?
BELLINI:
I riferimenti del mio passato di studente sono rimasti i miei preferiti anche nel presente:
Alvar Aalto ed Arne Jacobsen, ad esempio. Il loro design degli anni ‘50/60 é ancora oggi un esempio di pulizia di forme che sopravvivranno alle mode: il vero minimalismo immortale.
STYLE REPORT:
È vero che tutte le cose nuove sono delle cose ben dimenticate del passato?
BELLINI:
Il passato è parte di noi, penso le nuove cose come sintesi del nuovo e del passato rivisitati in chiave contemporanea.
Commenta l'articolo
 
Profilo dell'Architetto e Designer Lorenzo Bellini
Profilo dell'Architetto e Designer Lorenzo Bellini
Profilo dell'Architetto e Designer Lorenzo Bellini
Profilo dell'Architetto e Designer Lorenzo Bellini
 
 Vai alla lista 
 
 
Il tuo commento





Compila il campo obbligatorio con i caratteri seguenti


 Invia commento 
 



DE | IT | EN | RU

 
Contatto Selva Srl
Via Joseph Selva 307
37050 Isola Rizza - Italia
Tel. 045 6999111

www.selva.com
Part. IVA IT01409130216
 
Punti vendita  Punti vendita 
 
NEWSLETTER
Registrati qui



 Registrazione 
 
Attualità
ITB 2015 - Berlino
Anche quest’anno SELVA è stata presente in qualità di sponsor ...
 
 
© 2016 Selva Srl | Credits | Cookie | Privacy | Sitemap | Condizioni contrattuali |  C.F.: 00233920230 - Part. IVA IT01409130216
Capitale sociale Euro 50.000 int. vers. Reg. imprese CCIAA BZ008-16315 R.E.A. 73800
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing